IL PROGETTO QUADRILATERO LA RILEVANZA SOCIOECONOMICA AMBIENTE E SICUREZZA BANDI DI GARA PUBBLICAZIONI E DOCUMENTI LEGISLAZIONE SALA STAMPA
 HOME CHI SIAMO CONTATTI
Quadrilatero al convegno “Nuova SS 77: Quali opportunità per i territori attraversati”
Colfiorito, 22 marzo 2014
Si è tenuto sabato il convegno “Nuova SS 77: Quali opportunità per i territori attraversati”, organizzato dai Club Rotary di Foligno, Camerino, Tolentino, Macerata, Macerata “Matteo Ricci” e Civitanova Marche.

Intervenendo al convegno il Presidente della Quadrilatero, Guido Perosino, ha richiamato il valore delle infrastrutture, con riferimento alla nuova Statale 77 ormai quasi completata, focalizzando l’attenzione dell’uditorio sui positivi impatti settoriali potenzialmente più importanti, quali il rilancio degli scambi commerciali e dell’attività economica. “La nuova 77 – ha dichiarato - permetterà l’ampliamento del mercato, consentendo tra l’altro una intensificazione degli scambi tra imprese, ma anche la possibilità di nascita di nuove realtà produttive, nonché una più forte integrazione tra le diverse economie regionali, che potranno portare ad uno sviluppo del mercato del lavoro”. Perosino ha inoltre sottolineato le opportunità di arricchimento culturale derivanti dalle scoperte archeologiche portate alla luce dai lavori Quadrilatero: “Con l’insostituibile lavoro delle Soprintendenze ai Beni Archeologici, dovranno essere valorizzate affinché divengano patrimonio culturale per il Paese e rappresentino una ulteriore grande opportunità per il Territorio al fine di alimentare flussi turistici di qualità”. Sul fronte della legalità, ribadendo il grande impegno della Quadrilatero nel combattere le interferenze della malavita nei lavori, ha ringraziato le Prefetture e le Forze di polizia, per il loro costante supporto. Perosino ha concluso affermando: “Non basta aver un buon ed utile progetto approvato. Occorre anche un costante e quotidiano lavoro di confronto con il Territorio durante tutta la sua realizzazione. La vicinanza e l’ascolto della popolazione ‘ospite’ dell’infrastruttura è fondamentale ed è mio impegno quotidiano che ciò avvenga”.

La relazione presentata al convegno dall’Amministratore delegato della Quadrilatero, Eutimio Mucilli, ha avuto l’obiettivo di rappresentare puntualmente lo stato di avanzamento del progetto Quadrilatero e, in vista della conclusione dei lavori dell’asse Foligno – Civitanova Marche, fare anche un primo bilancio sulle impegnative attività svolte dalla Società. “Il potenziamento dell’asse – ha dichiarato Mucilli - è un grande progetto, da oltre 1 miliardo e 100 milioni di euro di investimento. Allo stato attuale le opere hanno raggiunto l’avanzamento di circa l’85% delle prestazioni contrattuali. Prevediamo entro quest’anno di aprire al traffico il primo tratto da Colfiorito a Serrevalle del Chienti e di completare tutti i lavori nei primi mesi del 2015”. L’AD della Quadrilatero si è soffermato inoltre sulle principali sfide affrontate dal progetto. In particolare sul tema dell’ingegneria ha ricordato che la Quadrilatero ha applicato la nuova normativa del Testo unico delle costruzioni per: “Garantire il massimo della sicurezza e della durabilità delle infrastrutture del progetto Quadrilatero considerato l’alto rischio sismico dell’area”. In conclusione Mucilli ha ricordato che: “Il progetto viario Quadrilatero sarà ultimato nel suo complesso solo quando anche l’altro fondamentale asse, la Perugia – Ancona, sarà completato. E su questo fronte siamo fortemente impegnati.


 
   

SOCIETA' TRASPARENTE

ANAS S.p.A.



Informativa Cookie

built with Fastportal3 by FASTNET S.p.A.