IL PROGETTO QUADRILATERO LA RILEVANZA SOCIOECONOMICA AMBIENTE E SICUREZZA BANDI DI GARA PUBBLICAZIONI E DOCUMENTI LEGISLAZIONE SALA STAMPA
 HOME CHI SIAMO CONTATTI
Prefettura: siglato l’atto aggiuntivo al protocollo d’intesa 2007 per il Quadrilatero Marche Umbria
Macerata,19 ottobre 2010
NOTA STAMPA DELLA PREFETTURA DI MACERATA

Oggi nel Palazzo del Governo il Prefetto Piscitelli, il Presidente della Società Quadrilatero Marche Umbria, Dott. Galìa, ed il Presidente della Società di Progetto Val di Chienti nonché Amministratore Delegato della società austriaca Strabag, Ing. Bonasso, hanno sottoscritto l’Atto Aggiuntivo al Protocollo d’Intesa del 13 novembre 2007 per la realizzazione della Grande Opera “Asse viario Marche-Umbria e Quadrilatero di penetrazione interna”. L’Atto, primo in Italia, prevede su accordo delle parti, la verifica periodica ed il controllo della qualità del calcestruzzo impiegato nella realizzazione delle varie parti dell’asse viario, oltre che a cura del Contraente generale, anche ad input del Gruppo Interforze che si avvarrà della collaborazione del Dipartimento Architettura Costruzioni e Struttura della Facoltà di Ingegneria dell’Università Politecnica delle Marche di Ancona. I controlli verranno successivamente perfezionati attraverso un sistema di monitoraggio dei cubetti di calcestruzzo prelevati durante il processo di produzione dalla realizzazione, alla verifica, alla stagionatura ed allo stoccaggio degli stessi, mediante sensori appositamente predisposti dal Dipartimento Architettura sopra indicato che ne rileveranno la composizione.
Il principale intento comune di tutti i firmatari è stato quello di adottare una efficace azione di prevenzione delle possibili interferenze illecite e di eventuali infiltrazioni criminali nonchè di evitare tutti i rischi connessi ad una opera non conforme alle norme di legge sulla sicurezza e di scongiurare ogni pericolo per la pubblica incolumità.
L’asse viario al suo completamento costituirà, infatti, il collegamento principale con la regione Umbria e con la capitale e raccoglierà una grande quantità di utenti sia per fini commerciali ed industriali che turistici.
L’attività di controllo preventiva dal 2008 al 2010 ha comportato il rilascio di n. 207 certificazioni antimafia nel 2008, n. 235 nel 2009 e n. 275 fino all’ottobre del 2010 e rispettivamente n. 2 riunioni del Gruppo Interforze nel 2008, n. 5 riunioni nel 2009 e n. 7 riunioni nel 2010 con 4 accessi nel periodo 2008 – 2010 ed il controllo di 283 persone fisiche e 164 mezzi.
Il Prefetto Piscitelli nell’esprimere viva soddisfazione per questo primo caso in Italia di condivisione di strategie innovative in totale sinergia tra settore pubblico e privato, ha ringraziato il Presidente della Società Quadrilatero, Dott. Galìa, ed il Presidente della Società Val di Chienti, Ing. Bonasso, sia per il fattivo reperimento delle risorse finanziarie per sostenere la suddetta attività di controllo che per la collaborazione e la costante attenzione mostrata verso tematiche estremamente rilevanti, quali la legalità e la sicurezza, che richiedono sforzi congiunti e convinti di tutti i soggetti coinvolti.
Il Presidente della Società Quadrilatero Marche - Umbria, Gaetano Galìa ha dichiarato, in proposito, che “Questo importante atto, che fa seguito al Protocollo di legalità firmato nel novembre del 2007, ribadisce la comune volontà di promuovere la cultura della legalità, della trasparenza amministrativa, esercitando poteri di monitoraggio e controllo sulle attività dei cantieri. La Quadrilatero si impegna pertanto a fornire tutto il necessario supporto per garantire la piena l’operatività dell’odierno accordo”.
Presenti all’incontro il Commissario prefettizio per la Provincia di Macerata, Prefetto Calvosa, il dr. Antonelli per la Direzione Provinciale del Lavoro di Macerata, il prof. Luigi De Grassi, Direttore Dipartimento Architettura Costruzioni e Struttura –UNIVPM, i rappresentanti delle Forze dell’Ordine, il Questore Oddo, il Comandante provinciale dei Carabinieri Col. Di Stefano, per il Comando Provinciale della Guardia di Finanza il Maggiore Ferraro, per la Polizia stradale di Macerata il Sost. Commissario Lupetti ed infine Dirigenti e Direttori della Società Quadrilatero e della Società Val di Chienti.


 
   

SOCIETA' TRASPARENTE

ANAS S.p.A.



Informativa Cookie

built with Fastportal3 by FASTNET S.p.A.