IL PROGETTO QUADRILATERO LA RILEVANZA SOCIOECONOMICA AMBIENTE E SICUREZZA BANDI DI GARA PUBBLICAZIONI E DOCUMENTI LEGISLAZIONE SALA STAMPA
 HOME CHI SIAMO CONTATTI
Firmato Accordo di Programma tra Camera di Commercio Perugia e Quadrilatero
Perugia, 8 luglio 2008
Alviero Moretti, presidente della Camera di Commercio di Perugia e Gaetano Galia presidente della Quadrilatero Marche Umbria Spa, hanno sottoscritto stamane presso la sede camerale di via Cacciatori delle Alpi a Perugia, l’Accordo di Programma previsto dal Piano di Area Vasta e finalizzato al cofinanziamento del sistema viario Quadrilatero.
Presenti tutti i componenti della Giunta e del Consiglio Camerali, i presidenti delle Associazioni di Categoria, il Segretario Generale della Camera di Commercio di Perugia Dr. Andrea Sammarco.
Con l’Accordo di Programma la Camera di Commercio di Perugia - in considerazione degli effetti positivi per il contesto sociale, economico e territoriale derivanti dal sistema viario Quadrilatero e dalla realizzazione del Piano di Area Vasta - si impegna a corrispondere per 30 anni, a partire dal 2008, un finanziamento complessivo di 30 milioni di Euro (1 milione di Euro circa all’anno) che andrà a incrementare i fondi a disposizione della Quadrilatero Marche Umbria per il completamento delle opere stradali che collegano l’Umbria al versante adriatico marchigiano. Contestualmente la Società Quadrilatero assume l’obbligo di utilizzare i finanziamenti provenienti dalla Camera di Commercio per la realizzazione delle infrastrutture viarie del territorio umbro. Le risorse destinate dalla Camera di Commercio al progetto Quadrilatero sono state reperite attraverso l’incremento del 10% dei diritti camerali riscossi ogni anno dalle oltre 70 mila imprese operanti in provincia di Perugia.
In questo modo, coerentemente alle disposizioni della Legge 580 del 1993 di riforma delle Camere di Commercio, viene data attuazione a quanto previsto dalla delibera Cipe n. 13 del 2004. Il riferimento legislativo prevede infatti che, per opere come il Progetto Quadrilatero che generano aumento della produzione e miglioramento delle condizioni socioeconomiche del territorio, le Camere di Commercio possano aumentare per gli esercizi di riferimento la misura del diritto annuale fino a un massimo del 20 per cento da destinare alla realizzazione di tali infrastrutture. Tale impegno, secondo quando previsto nell’Accordo di Programma, è stato fissato al 10 per cento con decorrenza dal 2008 e per la durata di trenta anni. Con questo intervento l’ente camerale mira a investire le risorse derivanti dal diritto annuale in una politica infrastrutturale responsabile orientata alla crescita e allo sviluppo economico regionale.
“Il gap infrastrutturale del territorio perugino è un elemento di forte debolezza e criticità che limita l’affermazione ulteriore dell’economia locale – ha detto Alviero Moretti subito dopo la firma dell’Accordo. “Il nostro tessuto produttivo – ha ricordato - cresce anche attraverso la creazione di reti tra le aziende ed il Progetto Quadrilatero sostiene tale strategia: da un lato realizza un sistema viario idoneo ad assicurare il raccordo tra i poli imprenditoriali esistenti e, più in generale, a migliorare ed incrementare l’accessibilità alle aree interne, dall’altro, con l’insediamento delle previste aree produttive (aree leader e aree di implementazione), consente di attivare un moltiplicatore di sviluppo destinato a creare rilevanti ricadute sul sistema industriale ed economico delle territorio. L’intervento viario insieme al potenziamento dell’aeroporto, di ferrovie e piattaforme logistiche porterà a soluzione l’atavico problema del nostro isolamento. Le imprese industriali e artigiane saranno più competitive e in grado di raccogliere le sfide del nostro tempo: internazionalizzazione ed innovazione. Per questo motivo sono convinto che la nostra adesione al progetto abbia in prospettiva una forte valenza strategica”. Il presidente Moretti ha voluto rivolgere “un pubblico ringraziamento alle imprese e ai componenti della Giunta e del Consiglio camerale, ma anche a tutte le Associazioni d’Impresa della provincia per l’impegno collegiale assunto nel quadro di un intervento partecipato e responsabile, decisivo per lo sviluppo dell’economia locale”.
Il Presidente della Società Quadrilatero, Gaetano Galia, ha ricordato con soddisfazione che: “L’accordo con la Camera di Commercio di Perugia segue quello analogo stipulato con l’ente camerale di Macerata e rappresenta un altro fondamentale tassello per l’attuazione del Piano di Area Vasta finalizzato al cofinanziamento delle opere viarie. Dopo gli accordi di programma firmati anche con la Regione e i Comuni di Marche ed Umbria, questa ulteriore tappa dimostra la determinante condivisione del territorio che interviene con un contributo diretto affinché si realizzino le opere. La Società è fortemente impegnata per il raggiungimento di questo obiettivo e prosegue il proprio compito per recuperare le risorse necessarie al completamento del fabbisogno finanziario del progetto Quadrilatero”.
“Nei primi mesi dell’anno, ha ricordato il Presidente Galia, il Cipe ha assegnato al progetto ulteriori finanziamenti pari a 536,13 milioni di euro. Allo stato attuale le disponibilità finanziarie della Quadrilatero, derivanti da deliberazioni Cipe, Accordi di Programma Quadro con le Regioni ed Anas, insieme alle nuove assegnazioni Cipe e alle quote di confinanziamento PAV, assicurano la completa copertura del fabbisogno finanziario degli interventi prioritari previsti per la Strada Statale 77, Strada Statale 76 e Strada Statale 318, ovvero i principali assi viari umbro marchigiani, come stabilito nel Dpef 2008-2012”.
“Oggi – ha detto Galia - l’infrastruttura viaria Quadrilatero è in piena fase di realizzazione. È determinante l’impegno della Società per il completamento della SS 77 asse Foligno – Civitanova Marche: proseguono i lavori nel cantiere di Pontelatrave ed è possibile prevedere entro l’anno l’apertura di ulteriori cantieri a partire dal lato umbro dell’area di Foligno. Per quanto riguarda le Statali SS 318 e SS 76 dell’asse Perugia – Ancona, la Società sta verificando i progetti esecutivi consegnati dal Contraente Generale. E’ prevedibile che entro l’estate 2008 si proceda all’apertura dei cantieri sulla Strada Statale 318 da Pianello a Valfabbrica e a seguire sulla Strada Statale 76 nei tratti Serra S. Quirico – Albacina e Fossato di Vico – Cancelli. Relativamente ai progetti definitivi della Pedemontana sono in corso le necessarie verifiche e, secondo il programma, entro l’estate dovrebbe avviarsi la Conferenza di Servizi per concludersi entro il 2008 con l’approvazione da parte del Cipe. Il completamento delle opere dell’intero sistema viario Quadrilatero è previsto per il 2013 e l’impegno della Quadrilatero è massimo per il rispetto di tempi, costi e qualità progettuale”.

 
   

SOCIETA' TRASPARENTE

ANAS S.p.A.



Informativa Cookie

built with Fastportal3 by FASTNET S.p.A.