IL PROGETTO QUADRILATERO LA RILEVANZA SOCIOECONOMICA AMBIENTE E SICUREZZA BANDI DI GARA PUBBLICAZIONI E DOCUMENTI LEGISLAZIONE SALA STAMPA
 HOME CHI SIAMO CONTATTI
Quadrilatero: Chiaravalle firma Accordo Attuativo del Pav
Ancona, 30 settembre 2008
La Regione Marche, il Comune di Chiaravalle e la Società Quadrilatero hanno firmato oggi l’Accordo di Programma che definisce impegni, tempistica ed altri adempimenti legati all’attuazione del Piano di Area Vasta, finalizzato al cofinanziamento del sistema viario Quadrilatero. Contestualmente, il Comune di Chiaravalle e la Società Quadrilatero hanno sottoscritto anche l’Accordo attuativo relativo all’Area Leader Falconara-Chiaravalle, che fa parte della prima tranche di otto aree approvate dal Cipe nel 2006.
L’odierna firma, nell’ambito del Piano di Area Vasta, rappresenta un ulteriore passo avanti rispetto al percorso avviato lo scorso anno con la Regione Marche che ha comportato la firma dei suddetti Accordi con le amministrazioni di Falconara, Caldarola, Muccia, Serrapetrona e Fabriano, competenti per le Aree Leader previste nel territorio marchigiano.

Il presidente della Regione Marche Gian Mario Spacca ha sottolineato che “è un ulteriore e importante tassello della strategia della Regione di rafforzamento delle reti infrastrutturali delle Marche, che attualmente vede oltre 4 miliardi di investimenti in corso in tutto il territorio regionale, dal Nord al Sud. Il Progetto Quadrilatero è fondamentale per tutte le Marche ed ha anche una valenza sovraregionale: valorizza la piattaforma logistica integrata porto-aeroporto-interporto, rafforzando le potenzialità del porto di Ancona quale porta avanzata dell’Italia verso l’Est e l’Oriente. Si intercettano così le nuove direttrici commerciali e le grandi arterie di comunicazione previste dall’UE. L’accordo con il Comune di Chiaravalle è importante anche perché è un esempio di come la collaborazione istituzionale avvantaggi l’intera comunità. Questo risultato – ha concluso il presidente Spacca – nasce dal libero confronto con gli enti locali che si sono sentiti coinvolti in questa operazione che assicura lo sviluppo, la crescita e la competitività del territorio.”
Il sindaco del Comune di Chiaravalle, Daniela Montali, ha espresso dal canto suo viva soddisfazione dichiarando che “le infrastrutture del Quadrilatero e l’area leader presente sul nostro territorio sono un’occasione di rilancio economico importante. L’adesione dell’amministrazione comunale è arrivata dopo un’ampia valutazione degli aspetti relativi al progetto e dopo gli incontri con la Regione e la Società Quadrilatero, finalizzati a dar certezza riguardo i vantaggi che ne deriveranno per il tessuto produttivo locale e per la collettività”. Nell’area leader in questione sorgerà la sede direzionale dell’Ente Fiera, un mall, ossia un centro commerciale con prodotti marchigiani collegato all’aeroporto per i visitatori soprattutto provenienti dai Paesi dell’Est, un albergo e un centro congressi.
“Il raggiungimento dell’intesa – ha sottolineato l’assessore regionale alle infrastrutture Loredana Pistelli – è frutto di un dialogo molto efficace che ha portato come risultato un intervento qualificante in un’area interessante sia per la provincia di Ancona che per il resto della Regione. Ora l’auspicio è che ciò che verrà realizzato nell’ambito dell’area leader sia attrattivo fuori Regione e al di là dell’Adriatico”.
Il presidente della Società Quadrilatero, Gaetano Galia, ha dichiarato che “la firma è un altro importante tassello che consente l’attivazione del complesso sistema del Piano di Area Vasta”. Inoltre ha aggiunto con soddisfazione che “a dimostrazione della riconosciuta validità del Progetto e della sua rilevanza per il contesto socioeconomico, altre amministrazioni locali hanno manifestato il proprio interesse, avanzando proposte per l’insediamento di ulteriori aree leader che la Società è impegnata a valutare. Altresì le Camere di Commercio di Macerata e di Perugia, siglando i rispettivi Accordi, hanno espresso la propria fiducia contribuendo direttamente al cofinanziamento per la realizzazione delle opere viarie. Auspico pertanto che si possa definire quanto prima anche l’ultima adesione rappresentata dalla Camera di Commercio di Ancona”. Per quanto riguarda lo stato di avanzamento delle infrastrutture, il presidente Galia ha ricordato che “il progetto è in piena fase di realizzazione. Si lavora a ritmo serrato nel primo cantiere sull’asse Foligno – Civitanova Marche, mentre si prevede l’apertura dei cantieri sull’asse Perugia-Ancona entro la fine del mese di ottobre”.

 
   

SOCIETA' TRASPARENTE

ANAS S.p.A.



Informativa Cookie

built with Fastportal3 by FASTNET S.p.A.